slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4 slideshow 5 slideshow 6 slideshow 7 slideshow 8 slideshow 9 slideshow 10 slideshow 11 slideshow 12 slideshow 13 slideshow 14 slideshow 15 slideshow 16 slideshow 17 slideshow 18

Riabilitazione psicosomatica

Nell'ambito della riabilitazione psicosomatica vengono trattati quei pazienti affetti da uno spettro di malattie, sindromi organiche e psichiche, che sintomaticamente si esprimono attraverso una forte componente somatizzata (ovvero una sintomatologia corporea non obiettivabile con
le valutazioni specialistiche e la strumentazione diagnostica convenzionale). Tra questi quadri si annoverano depressioni accompagnate da sintomi di somatizzazione o da disturbi dello spettro affettivo quali ansia e panico, insonnia, rapida esauribilità psicofisica e profonda astenia; questi
disturbi possono essere collegati o meno a stati psichici conseguenti a stress (es. sindrome da esaurimento psicofisico o, più modernamente detto burnout), ma possono anche essere conseguenti a traumi o ad altre malattie alle quali il paziente non riesce a reagire nel modo clinicamente atteso o appropriato. La centralità della presa in carico riabilitativa di queste particolari situazioni cliniche, oltre che essere sempre di natura interdisciplinare (medici curanti, medici specialisti, fisio ed ergoterapisti, counsellors, psicologi e psicoterapeuti), passa per l’imprescindibile offerta di un programma terapeutico personalizzato nel quale venga privilegiato
il rapporto relazionale e psicologico con il medico specialista che coordina il team curante.